Come si posiziona un sensore per esterno, istruzioni per l'uso

Il sensore di movimento, che sia per uso interno o per uso interno, possiede determinate caratteristiche di rilevazione che richiedono un posizionamento adeguato.

Sempre più spesso ci capita di vedere sensori posizionati nella maniera errata, dove il rischio di falsi allarmi è elevato.
Ma la cosa più importante non è tanto il rischio di falsi allarmi, bensì il rischio che il sensore non effettui la rilevazione di intrusione.

Proprio cosi, un sensore posizionato male risulta molto lento nella rilevazione dell'intrusione proprio perche la sua area di rilevazione è composta da una serie di fasci che proiettano (mediante la lente di Fresnell) l'infrarosso passivo. L'infrarosso passivo è molto sensibile alla repentina variazione di temperatura tra un fascio e quello adiacente quindi, se posizioneremo il sensore facendo si che l'intrusione generi un attraversamento trasversale dell'area di rilevazione, otterremo una rilevazione più efficace e veloce (come si vede in figura con la freccia rossa).

Se invece posizioneremo il sensore in modo da ottenere un avvicinamento frontale verso il sensore stesso, questo farà più fatica a rilevare una repentina variazione di temperatura tra un fascio e quello adiacente, quindi se ci muoviamo molto lentamente (oppure se in estate con temperatura esterna elevata) potremo nn essere rilevati dal sensore (vedi freccia nera nella figura).

Quindi, se l'installatore che effettua il lavoro (o meglio ancora propone nel sopralluogo) posiziona i sensori che guardano verso il punto di probabile intrusione, accettate il consiglio e passate ad un'altro installatore. 


Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €

Totale 0,00 €

Carrello Vai alla cassa

Detrazione fiscale del 50%

PayPal

Il tuo account



Hai dimenticato la password?

Sei un'installatore o un rivenditore ? Contattaci, abbiamo listini personalizzati per te !